Pagina principale
Europa
Asia
Australia & Oceania
Africa
America del Nord
America centrale
America Meridionale

Atlante del mondo: Madagascar

Atlante del mondo: Madagascar. In questa pagina puoi vedere la mappa, la bandiera del paese e molte informazioni dettagliate su persone, storia ed economia di Madagascar.

Pagina principale - Africa - Madagascar

Informazioni su Madagascar

Qui puoi trovare informazioni selezionate online su geografia, abitanti, governo, economia e storia di Madagascar. Sono incluse le statistiche selezionate, una mappa panoramica e la mappa dettagliata di Madagascar. (Alcuni testi in questa pagina sono tradotti automaticamente, quindi la traduzione potrebbe essere inaccurata. Stiamo lavorando a una traduzione migliore in questo momento.) Ma iniziamo con la bandiera del paese di Madagascar qui:

Madagascar - Panoramica:

Cosa dovresti sapere su Madagascar? Iniziamo con questo: Il Madagascar fu una delle ultime masse continentali sulla terra ad essere colonizzata dagli umani. I primi coloni dall'odierna Indonesia arrivarono tra il 350 e il 550 d.C. L'isola attirò commercianti arabi e persiani fin dal 7 ° secolo, e i migranti provenienti dall'Africa arrivarono intorno al 1000. Il Madagascar era una roccaforte dei pirati durante la fine del 17 ° e l'inizio del XVIII secoli e servì da centro commerciale degli schiavi nel XIX secolo. Dal XVI al XIX secolo, un regno nativo della Merina dominava gran parte del Madagascar. L'isola fu conquistata dai francesi nel 1896 che ne fecero una colonia; l'indipendenza fu riacquistata nel 1960. Durante il 1992-93, si tennero elezioni presidenziali libere e dell'Assemblea nazionale che finirono per 17 anni di dominio del partito unico. Nel 1997, nella seconda corsa presidenziale, Didier Ratsiraka, il leader durante gli anni '70 e '80, è stato restituito alla presidenza. Le elezioni presidenziali del 2001 sono state contestate tra i seguaci di Didier Ratsiraka e Marc Ravalomanana, causando quasi la secessione di metà del paese. Nell'aprile 2002, l'Alta corte costituzionale ha annunciato che Ravalomanana è il vincitore. Ravalomanana ha vinto un secondo mandato nel 2006 ma, dopo le proteste del 2009, ha consegnato il potere all'esercito, che ha poi conferito la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che è stato un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014. Le elezioni presidenziali del 2001 sono state contestate tra i seguaci di Didier Ratsiraka e Marc Ravalomanana, causando quasi la secessione di metà del paese. Nell'aprile 2002, l'Alta corte costituzionale ha annunciato che Ravalomanana è il vincitore. Ravalomanana ha vinto un secondo mandato nel 2006 ma, dopo le proteste del 2009, ha consegnato il potere all'esercito, che ha poi conferito la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che è stato un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014. Le elezioni presidenziali del 2001 sono state contestate tra i seguaci di Didier Ratsiraka e Marc Ravalomanana, causando quasi la secessione di metà del paese. Nell'aprile 2002, l'Alta corte costituzionale ha annunciato che Ravalomanana è il vincitore. Ravalomanana ha vinto un secondo mandato nel 2006 ma, dopo le proteste del 2009, ha consegnato il potere all'esercito, che ha poi conferito la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che è stato un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014. quasi causando la secessione di metà del paese. Nell'aprile del 2002, l'Alta corte costituzionale annunciò a Ravalomanana il vincitore. Ravalomanana ha vinto un secondo mandato nel 2006 ma, in seguito alle proteste del 2009, ha consegnato il potere all'esercito, che ha poi conferito la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che è stato un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014. quasi causando la secessione di metà del paese. Nell'aprile del 2002, l'Alta corte costituzionale annunciò a Ravalomanana il vincitore. Ravalomanana ha vinto un secondo mandato nel 2006 ma, in seguito alle proteste del 2009, ha consegnato il potere all'esercito, che ha poi conferito la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che è stato un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014. consegnò il potere ai militari, che poi conferì la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che equivaleva a un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014. consegnò il potere ai militari, che poi conferì la presidenza al sindaco di Antananarivo, Andry Rajoelina, in quello che equivaleva a un colpo di stato. Dopo un lungo processo di mediazione guidato dalla Comunità di sviluppo dell'Africa australe, il Madagascar ha tenuto elezioni presidenziali e parlamentari sostenute dall'ONU nel 2013. L'ex ministro delle finanze di fatto Hery Rajaonarimampianina ha vinto le elezioni di deflusso nel dicembre 2013 ed è stato inaugurato nel gennaio 2014.

Geografia di Madagascar

In quale parte del mondo si trova Madagascar? La posizione di questo paese è Africa meridionale, isola nell'Oceano Indiano, a est del Mozambico. L'area totale di Madagascar è 587,041 km2, di cui 581,540 km2 è terra. Quindi questo è un paese abbastanza grande. Come potremmo descrivere il terreno del paese? In questo modo: pianura costiera meridionale , altopiano e montagne in cente. Il punto più basso di Madagascar è Oceano Indiano 0 m, il punto più alto Maromokotro 2.876 m. E il clima è tropicale lungo la costa, nell'entroterra temperato, arido nella.


Abitanti di Madagascar

Diamo un'occhiata a quante persone vivono in Madagascar. Il numero è: 25,054,161 (7/2017 stima). Così molte persone vivono qui. Chi abita qui? Malayo-indonesiano (Merina e Betsileo correlato), Cotiers (africani misti, malesi-indonesiani e arabi - Betsimisaraka, Tsimihety, Antaisaka, Sakalava), francese, indiano, creolo, Comoran. Quali sono le lingue in Madagascar? francese (ufficiale), malgascio (ufficiale), inglese. E le religioni: Cristiano, religioso indigeno, musulmano. Quanti anni hanno le persone in media? 19.7 anno. Dobbiamo aggiungere che questo numero è la mediana - quindi metà delle persone è più vecchia di questa, metà è più giovane. E qual è la loro aspettativa di vita (alla nascita)? Questo: 66.3 anno. Dove vivono le persone in Madagascar? Qui: maggior parte della popolazione vive nella parte orientale dell'isola; raggruppamento significativo si trova negli altopiani centrali e costa orientale. Le principali aree urbane di Madagascar sono: Antananarivo (capitale) 2,61 milioni (2015).

Governo ed economia di Madagascar

La città capitale di Madagascar è Antananarivo e il tipo di governo repubblica semi-presidenziale. Diamo un'occhiata alle divisioni amministrative - 6 province (faritany); Antananarivo, Antsiranana, Fianarantsoa, ​​Mahajanga, Toamasina, Toliara. Per quanto riguarda l'economia di Madagascar, i prodotti industriali importanti sono lavorazione della carne, frutti di mare, sapone, birra, cuoio, zucchero, tessile, vetro, cemento, impianto di assemblaggio di automobili, carta, petrolio, turismo, estrazione mineraria. Importanti prodotti agricoli sono Caffè, vaniglia, canna da zucchero, chiodi di garofano, cacao, riso, manioca (manioca, tapioca), fagioli, banane, arachidi; prodotti del bestiame. I prodotti di esportazione più importanti sono caffè, vaniglia, crostacei, zucchero, stoffa di cotone, abbigliamento, cromite, prodotti petroliferi e i partner di esportazione più importanti sono Francia 23,5%, USA 12,8%, Germania 8,3%, Cina 6,3%, Giappone 5%, Paesi Bassi 4,3%, Corea del Sud 4,2% (2016). I prodotti di importazione più importanti sono beni capitali, petrolio, beni di consumo, prodotti alimentari e i partner di importazione più importanti sono Cina 21,2%, Francia 6,9%, India 6,5%, Emirati Arabi Uniti 5,6%, Arabia Saudita 5%, Sud Africa 5% (2016). Quanto è ricco Madagascar e quanto sono ricchi le persone in questo paese? Il numero più importante qui è il PIL pro capite (PPP): $1,600 (2017 stima). Questo è un numero molto basso. Aggiungiamo che questo significa Prodotto Interno Lordo per persona, che viene ricalcolato rispetto al costo relativo di beni e servizi locali. E un altro numero importante - popolazione al di sotto della soglia di povertà: 70.7% (2012 stima).


Mappa di Madagascar



E-book gratuito - Atlante del mondo: Vuoi avere le informazioni su tutti i paesi del mondo sempre con te? Scarica il nostro Atlas of world gratuito - e-book now - here - in mobi, epub o pdf.

©2018-2019 iWorldAtlas.com
Editore: Bispiral, s.r.o. | Riguardo a noi | Regole del sito iWorldAtlas.com e tutela della privacy


Tweet